Di Vincenzo D’Acquaviva

Rocco Agnello è un anziano pescatore nato a Mola di Bari l’11.09.1938. Rocchino coltiva questa passione da molti anni ed è molto affezionato ai suoi bellissimi modelli. Agnello ha svolto l’attività di pescatore da quando aveva appena sette anni.

All’età di 10 anni è andato a pesca lontano da Mola, a Maruggio, un paese a circa sei chilometri dalla spiaggia denominata Campo Marino, nel Golfo di Taranto.

L’equipaggio di quelle imbarcazioni contava d sei-sette componenti.

Solitamente la permanenza in quel posto durava dai 50 ai 60 giorni.

Si dormiva tutti nella stessa barca, sei o sette persone, sistemate alla bene meglio; chi a prua e altri sdraiati sul resto dell’imbarcazione. A 14 anni (1952) Agnello si è imbarcato sui pescherecci e con questi ha iniziato prima la pesca a Brindisi, Otranto, Santa Maria di Leuca e poi in Sicilia, a Siracusa.Ha fatto l’esperienza della pesca a “levante” per la prima volta nel settembre del 1954 (a 16 anni).

I pescatori di Mola partivano per l’Egitto subito dopo la festa della Madonna Addolorata che si celebra in quel mese. La traversata per arrivare a Porto Said durava dai sei ai sette anche otto giorni.

Rocchino vanta anche una lunga esperienza da Nostromo sulle navi della Marina Mercantile.

I modelli delle imbarcazioni realizzate da Rocco verranno esposte presso il Castello Angioino di Mola dal 25 agosto al 12 settembre p.v. .