di Teresa Spagnuolo*

Carnevale, la festa più cara ai bambini, è un appuntamento tradizionale e tanto atteso che quest’anno, nel 2° Circolo Didattico San Giuseppe, è stato vissuto con particolare attenzione e coinvolgimento.  

Speciali note di musica allegra e spensierata hanno invaso le scuole dell’Infanzia del Circolo e del plesso di scuola Primaria De Amicis grazie al gruppo bandistico dell’associazione Musicale molese “U Tammorr d’ Maul”.

 

I musicisti, dopo aver presentato e fatto ascoltare il suoni degli strumenti ai bambini stupiti e curiosi, hanno suonato insieme a loro allegre marcette e sfilato all’interno delle scuole, trascinando grandi e piccoli nell’atmosfera tipicamente festosa, del passaggio della “banda” in paese.

Un momento non solo di felicità ma di forte impatto educativo per promuovere l’interesse, l’attenzione e la passione per la musica sin dalla prima Infanzia. L’esperienza ha sostenuto i progetti di educazione alla musica “VIAGGIO MUSICALE TRA CIELO E TERRA” e le attività laboratoriali che da sempre sono svolte dalle tre scuole del circolo.

Il Carnevale, dunque, grande festa dell’allegria e del sorriso che la scuola dell’infanzia ha voluto condividere anche con i bambini ricoverati nei reparti di Oncologia pediatrica e Neuropsichiatria del Policlinico di Bari.

Insegnanti e famiglie hanno voluto offrire ai nostri alunni uno spettacolo divertente realizzato dall’associazione AGEBEO, grazie alla quale e con i contributi da essa raccolti, verrà realizzata una casa per accogliere e ospitare le famiglie dei bambini ricoverati.

IL “DOTTORE DEL SORRISO”, Giuseppe Campobasso (Joe Eventi), è venuto a salutare i bambini delle nostre scuole donandoci tante risate con un suo spettacolo di “magia” ed ha ritirato i regali che porterà ai piccoli ricoverati. I doni sono stati realizzati, con materiali di riciclo, dai nostri bambini in occasione del Carnevale: mascherine e strumenti musicali.

Giovedi 15 febbraio, in occasione della giornata mondiale dei bambini malati di cancro i “capolavori fai da te” saranno regalati ai piccoli ricoverati e sarà Carnevale per tutti, una festa all’insegna dell’allegria e della condivisione.

*Insegnante  Referente

 

 

Condividi su: