di Donatello Biancofiore

Il nuovo arrivo Nicola Gasparro “Abbiamo passato un periodo complicato, vincere sabato per metterlo alle spalle”.

L’ultima partita di campionato ci ha riconsegnato una Just vincente dopo la batosta psicologica subita nella Final Eight di Coppa. Stesso avversario, il Real Castellaneta, questa volta esorcizzato al termine di una gara complicata, ribaltata solo negli ultimi minuti di gara, con la mossa cruciale del quinto di movimento che andava a scardinare una difesa ionica, guidata dall’insuperabile (fino a quel momento) Gadaleto.

Tre punti che ridanno accelerazione ad una squadra rimasta praticamente bloccata in classifica a cavallo tra dicembre e gennaio e che al momento conta tre successi consecutivi, e un distacco dalla vetta di 6 punti, ma con una bagarre mai vista prima a questo punto della stagione. La trasferta di Talsano, dunque, arriva in un momento cruciale della stagione, quando sarebbe fondamentale dare continuità a questo mini periodo positivo e per restare attaccati al treno play off.

Si prepara alla trasferta tarantina anche uno dei volti nuovi di dicembre, Nicola Gasparro, proveniente dal Volare Polignano di serie B, dopo aver vestito le maglie di Polisportiva Adelfia e Virtus Noicattaro. “Il mio non è stato un impatto facile – afferma l’universale classe 1992 – tutt’altro. Purtroppo il periodo del mio arrivo è coinciso con una serie di risultati negativi, che hanno un po’ complicato il cammino in classifica dopo una cavalcata che aveva portato la squadra fino alla vetta. Ora, ce lo siamo messi alle spalle, quel periodo, e la squadra sta attraversando un buon momento, almeno sul piano dei risultati. Credo inoltre che questa realtà molese abbia ancora tanto da dire in campionato, perché è formata da un gruppo di persone stupende e disposte a lavorare e sacrificarsi. Io credo fortemente in una possibile scalata alle primissime posizioni perché, lo abbiamo già dimostrato ampiamente, questa Just può giocarsela alla pari con tutte”.

La classifica potrebbe ingannare, 8 punti per il Gioco Calcio, 38 per la Just, ma i ragazzi allenati da mister Recchia sanno che la trasferta di sabato sarà tutt’altro che semplice. All’andata finì 4-3 con grande sofferenza di Valente e compagni, in più il Talsano tra le mura amiche vende sempre cara la pelle, costringendo qualsiasi avversario a sudarsi la vittoria sino al 40’, conferme ne siano le sconfitte col minimo scarto subite di recente da Editalia, Trulli e Grotte e Azzurri Conversano. Ci vorrà una nuova prova di concentrazione e sacrificio, ci vorrà la Just che comandava la classifica fino a un paio di mesi fa, quella stessa Just che, lo sappiamo, ha tutti i mezzi per poter riprendere a cavalcare.

Condividi su: