di Donatello Biancofiore

La Geopharma gioca tre quarti, nell’ultimo si spegne la luce e Monteroni porta a casa i due punti

Si arresta sul rettilineo finale la MNB, Monteroni fa sua la gara grazie ad un parziale di 17-6 nell’ultimo quarto e conquista due punti fondamentali per la lotta salvezza.

Mola cade in trasferta dopo due vittorie consecutive e si ferma alla peggior prestazione stagionale in fatto di punti, con una nuova situazione di classifica che diventa problematica con due gare di regular season ancora da giocare.

Al Velodromo degli Ulivi finisce 63-50 per i padroni di causa, che trovano negli instancabili Raupys e Chirico (40 minuti in campo) le chiavi della vittoria, la Geopharma stavolta getta la spugna proprio nel momento di massimo sacrificio, ed è un segnale nient’affatto positivo alla vigilia di un finale di stagione davvero delicato.

LA PARTITA

MNB in campo con Gachette, Cordici, Cairns, Tartaglia e Preite, Monteroni reduce dalla vittoria con Taranto, prova a tirarsi fuori dalla lotta salvezza con questo quintetto: Raupys, Adekunle, Errico, Chirico e Calasso.

Timbra subito l’uomo del momento per Monteroni, a segno Simas Raupys con 5 punti, dopo due minuti di gioco muove il tabellino anche Mola con Cordici. Errico e Chirico danno slancio al primo strappo interno (9-4 al 5’) mentre dall’altra parte Cairns infila la prima tripla del match. Calasso e Gachette trovano punti nel traffico d’area, la MNB impatta subito con il neo entrato Galantino e riaggancia i padroni di casa.

Primo quarto con ospiti in vantaggio grazie a una nuova traiettoria perfetta dai 6,75 dell’irlandese Cairns, ci si ferma in panca sul 12-16. Calasso brevetta la prima bomba per Monteroni, quattro punti di Gachette tengono davanti Mola (20-22 al 12’), ma dalle mani di Chirico arriva il nuovo sorpasso interno, trovato sempre da distanza siderale.

Galantino risponde con la stessa moneta e la gara resta in bilico. E’ un  momento di passaggi continui di testimone, Monteroni mette la testa nuovamente davanti grazie a Drigo, il primo tempo lo sigilla invece Cordici con due punti che scrivono il risultato a metà percorso sul 34-32. Bonus per Chirico e Tartaglia in avvio di ripresa, il veterano dei salentini si carica in spalla la squadra e mette altri due punti pesanti che regalano il massimo vantaggio della serata a Monteroni (42-34 al 24’), Gachette e Cordici però non ci stanno e firmano canestri pesanti per la causa MNB, ad un minuto della fine del terzo quarto siamo sul 44-40, poi in un batter di ciglia ci si ritrova con in rete la terza tripla di serata di Cairns, a fine gara il migliore dei suoi (14 punti e 17 rimbalzi) Galantino sottoscrive il pareggio, Raupys ritorna a far punti dopo una lunga astinenza e ci si presenta così all’ultimo pit stop con Monteroni davanti di un soffio 46-44.

Calasso-Raupys società per la conquista dei due punti, i salentini davanti 52-46, Mola si disunisce, solo tre punti nel corso dei primi 7 minuti di quest’ultima frazione, Monteroni affonda i colpi e col redivivo Chirico (10 punti ma anche 4 stoppate date) chiude a chiave la toppa della sfida. Dagli altri campi non arrivano notizie positive, Taranto vincente nell’anticipo con Altamura e Francavilla che ferma la capolista Lecce. Con 80 minuti ancora da giocare, la lotta salvezza al momento sembra ristretta a tre squadre, Mola, Vieste e Taranto, con le ultime due difronte nella sfida di domenica prossima. Ci sarà ancora e tanto da palpitare.

NUOVA PALL. MONTERONI   63

MOLA NEW BASKET 2012      50

Monteroni: Chirico 10, Raupys 16, Calasso 12, Errico 11, Drigo 5, Martino, Quarta, Adekunle 4, Di Prospero 4, Pallara 1.

Mola: Stimolo, Tartaglia 6, Tanzi, Cairns 14, Preite 1, Susca NE, Galantino 6, Gachette 14, Cordici 9, Salerno

Parziali: 12-16; 34-32; 46-44;63-50

Condividi su: