Articoli in:  Notiziario

IL COMUNE CERCA UN GEOMETRA

21 Luglio 2008 0 Commenti

 

 

Il Settore “Urbanistica – Assetto del Territorio” del Comune di Mola cerca un geometra; lo rende noto il capo settore Affari Generali del Comune.

 

Il professionista (Categoria C1 – Area Tecnica) sarà assunto dal Comune di Mola con contratto a tempo indeterminato e a tempo pieno tramite la formula della mobilità volontaria esterna, cioè con trasferimento da altra pubblica Amministrazione.

 

Il termine utile per presentare l’istanza di partecipazione alla procedura di mobilità volontaria esterna è fissato per le ore 12.00 del 22 luglio.

 

Possono rispondere al bando i lavoratori dipendenti delle Amministrazioni pubbliche aventi i seguenti requisiti:

§        rapporto di lavoro in corso a tempo indeterminato (a tempo pieno o parziale);

§        inquadramento nella categoria C del comparto Regioni-Autonomie Locali;

§        diploma di geometra.

 

L’Amministrazione Comunale, sulla base dei curricula pervenuti, provvederà a predisporre apposita graduatoria. Avrà diritto all’assunzione il candidato che avrà riportato il miglior punteggio nella suddetta graduatoria.

 

Modalità per la presentazione della domanda, criteri di valutazione e il dettaglio del bando presso l’albo pretorio del Comune di Mola, presso gli uffici del settore Affari Generali del Comune o nella apposita sezione del sito istituzionale del Comune all’indirizzo web

http://www.comune.moladibari.ba.it/servizi/bandiconcorsi.html

 

Condividi su:

PUG MOLA, CONFERENZA DI COPIANIFICAZIONE

21 Luglio 2008 0 Commenti

Clima proficuo e costruttivo e apprezzamento per il lavoro sin qui svolto nella conferenza di co-pianificazione dedicata al Piano Urbanistico Generale di Mola tenutasi nei giorni scorsi presso l’Assessorato all’Urbanistica della Regione Puglia.

 

La conferenza di co-pianificazione è lo strumento individuato dalla Regione Puglia (Legge Urbanistica della Regione Puglia 20/2001) come momento di cooperazione istituzionale, durante la formazione degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica, tra tutti i soggetti pubblici titolari di competenze urbanistiche, quali gli enti pubblici territoriali, (Regione, Province, Comuni) e le amministrazioni preposte alla cura ed alla tutela degli interessi pubblici coinvolti (Sovrintendenze, Autorità di Bacino…) al fine di garantire la coerenza e l’efficacia dei Piani Urbanistici sia in fase di progettazione che in fase di realizzazione.

 

Davanti a una platea composta da rappresentanti di amministrazioni pubbliche territoriali (la Regione era rappresentata dell’Assessore all’Urbanistica Prof.sa Angela Barbanente e dal dirigente del settore urbanistica della Regione Dott. Nicola Giordano) ed enti pubblici interessati dal procedimento, l’Amministrazione ha illustrato, con un notevole supporto documentale, le linee di indirizzo per la redazione del Piano Urbanistico Generale.

 

 

 

Condividi su:

NASCE IL GAL DEL SUD-EST BARESE:

21 Luglio 2008 0 Commenti

 

 

Sette Comuni del sud-est barese al lavoro insieme per la costituzione di un Gruppo di Azione Locale (GAL). La Regione Puglia ha infatti inserito nel Piano di Sviluppo Rurale 2007 ‑ 2013 il quarto Asse LEADER ritenendolo componente imprescindibile all’interno di un forte orientamento alla programmazione dello sviluppo di strumenti di partenariato.

 

L’asse LEADER intende

·        favorire l’attuazione di strategie di sviluppo rurale attorno a uno o più temi prioritari capaci di rendere dinamiche le aree rurali;

·        creare nuove occasioni di occupazione e contribuire a generare dinamiche di sviluppo basandosi sulla storia e sui fattori competitivi;

·        favorire l’attuazione di strategie di sviluppo e di qualità costruite attorno ad uno o più temi prioritari,

·        sostenere la realizzazione di azioni integrate e complementari;

·        incentivare l’apertura delle aree rurali verso gli altri paesi europei e extraeuropei;

·        promuovere la diffusione di esperienze e conoscenze.

 

I Comuni di Mola di Bari, Polignano a Mare, Conversano, Rutigliano, Noicattaro, Casamassima e Acquaviva delle Fonti hanno firmato il 9 luglio scorso un protocollo di intesa che li impegna nella realizzazione di un Piano di azione locale condiviso per candidare il territorio del sud est barese, dalla campagna al mare, quale area di attuazione del programma Leader.

 

Nei prossimi giorni sarà avviata una fase di consultazione sul territorio per definire il partenariato e le esigenze da inserire nel successivo Documento Strategico Territoriale.

Il Comune di Mola ha assunto il ruolo di comune capofila in questa delicata fase di programmazione, anche per l’esperienza acquisita con il PIC Urban 2.

 

 

 

Condividi su:

BLITZ DEI NAS AL CANILE DI MOLA

21 Luglio 2008 0 Commenti

Lo scorso venerdì 11 luglio ispezione a sorpresa del Nucleo Antisofisticazioni Sanitarie del Comando dei Carabinieri di Bari al canile comunale di Mola di Bari.

 

Al temine del controllo gli agenti, oltre a constatare come la struttura sia dotata di tutte le autorizzazioni sanitarie e veterinarie necessarie, hanno accertato che i 248 cani ospitati nel canile “evidenziano -testualmente dal verbale – un buono stato di salute e appaiono custoditi in condizioni di generale benessere.”

 

Inoltre tutti gli animali, a esclusione degli ultimi arrivi, non ancora sottoposti a visita veterinaria, sono microchippati  regolarmente secondo le prescrizioni di legge.

 

“Siamo compiaciuti per l’esito positivo dell’ispezione a sorpresa – ha commentato il Sindaco di Mola Nico Berlen – ma tutt’altro che sorpresi.

Sappiamo perfettamente quello che accade ogni giorno in quella struttura e conosciamo bene il rigore, la professionalità, ma anche la passione e la grande umanità con cui è gestita dal personale della cooperativa Tasha.

Stiamo lavorando per fare del Canile Comunale di Mola una struttura all’avanguardia in Puglia per la custodia e la cura dei cani randagi, in grado di servire non solo il nostro paese, ma anche i comuni limitrofi, in modo da rendere più sicuro e più salubre tutto il comprensorio.

Anche per questo, nelle prossime settimane, proprio nel nostro canile, la ASL effettuerà una massiccia campagna di sterilizzazione dei cani randagi che riguarderà non soltanto Mola, ma anche i Comuni di Adelfia, Monopoli, Conversano e Noicattaro.”

 

Condividi su:

RIAPRE IL CASTELLO

21 Luglio 2008 0 Commenti

Mola riabbraccia il suo castello.

Al termine di un lungo complesso e accurato restauro, infatti, sabato sera, alle ore 21.00 con un a cerimonia pubblica, il Castello Angioino verrà restituito completamente alla vita sociale della città.

All’incontro prenderanno parte:

Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia;

Ruggero Martinez, Direttore beni culturali e paesaggistici della Puglia;

Giuseppe Andreassi, Soprintendente Archeologico della Puglia;

Francesca Radina, Soprintendenza per i beni archeologici della Puglia;

Gianbattista De Tommasi, Docente di architettura del Politecnico di Bari;

Nico Berlen, Sindaco di Mola di Bari.

 

I lavori di restauro, realizzati sulla base di un progetto del Comune di Mola, sono durati oltre due anni e mezzo e sono costati complessivamente 1.800.000 euro tutti finanziati nell’ambito dell’APQ (Accordo di Programma Quadro) Regione Puglia e Ministero per lo Sviluppo Economico.

 

I lavori hanno comportato il restauro completo e il recupero funzionale di tutti gli ambienti del castello, dai percorsi ipogei fin al terrazzo panoramico, passando attraverso i saloni e il cortile del piano terra e le sale espositive del primo piano, senza dimenticare la sistemazione del fossato.

Grazie a questo intervento è stato ripristinato l’originale accesso al castello dalla città vecchia, con la prospettiva di ristabilire il naturale rapporto tra la parte antica di Mola e il maniero.

 

“Per la comunità molese – ha detto il Sindaco di Mola Nico Berlen – è un giorno bellissimo.

Come amministratori siamo orgogliosi di avere portato a compimento un’impresa tanto complessa e delicata quanto importante dal punto di vista simbolico per la nostra città: nell’ambito del vasto programma di ammodernamento urbanistico della città che questa amministrazione sta realizzando, la riapertura del castello e la sua restituzione alla vita sociale dei molesi rappresenta una tappa fondamentale.

Voglio ringraziare sentitamente – ha proseguito il Sindaco – il responsabile del procedimento, Ingegner Grasso, lo studio De Tommasi per la progettazione e la direzione dei lavori e l’impresa ARCO che ha compiuto l’intervento. Il castello riprende da oggi il suo ruolo sia fisico che funzionale nell’ambito della politiche di valorizzazione e promozione culturale, invito tutti i cittadini ad abitarlo quotidianamente e a farlo vivere, giorno per giorno come luogo di incontro e sede di iniziative e discussioni.”

 

Costruito tra il 1277 e il 1279 per volere di Carlo d’Angiò, il castello angioino di Mola ha subito nei secoli varie vicissitudini cambiando spesso sembianze e proprietario. Agli inizi del XVI secolo subì una significativa opera di rifacimento da cui l’attuale caratteristica forma a poligono stellato. Possenti le mura a scarpata, costruite per resistere a un attacco con armi da fuoco, il fossato, in origine comunicante col mare, circondava l’edificio, che era collegato alla città per mezzo di un ponte.

Condividi su:

SALVIAMO ALESSANDRO

6 Luglio 2008 0 Commenti

Uno di noi potrebbe salvare la vita ad Alessandro, un giovane medico di Bari affetto da leucemia acuta, che sta lottando contro il tempo. 

I familiari sono alla ricerca disperata di un donatore compatibile.
E’richiesto un gesto di solidarietà. La donazione di midollo, nel 90% dei casi, si effettua come una semplice trasfusione di sangue, con una macchina per selezionare le cellule staminali dal sangue.

Per ricevere il trapianto, Alessandro si sta sottoponendo a una chemioterapia molto aggressiva, che potrebbe anche complicare la situazione, poiché distrugge tutte le cellule, anche quelle sane e lo rende fragilissimo. Da settimane è in isolamento, in una camera sterile.

Purtroppo, fino a questo momento, non è stato trovato alcun donatore compatibile. Ma Alessandro non vuole arrendersi. Per darsi forza, pensa costantemente al figlio che nascerà ad agosto.

Per maggiori informazioni, contattare Marilù (333/9166910; 080/5034319; maril.glorioso@libero.it).

Condividi su:

LETTERA AMMINISTRAZIONE SCUOLA ARIANNA 2008

3 Luglio 2008 0 Commenti

Spett.le Sindaco di Mola di Bari,

 

Nel Maggio 2008, con quasi un mese di anticipo è stata chiusa la Scuola Materna “ARIANNA” di Via Massimeo dai vigili del fuoco per inagibilità, nell’occasione il suo assessore Sig. Vitantonio Bellantuono, s’impegnava nell’attivare subito la gara d’appalto, che avrebbe assicurato alla ripresa delle attività scolastiche, la messa in sicurezza dell’edificio.

In realtà nulla di questo è stato fatto!

Siamo ai primi di Luglio senza che nulla sia stato avviato, infatti durante un consiglio di circolo avvenuto presso la Scuola  M. Montessori in presenza di alcuni genitori degli alunni dell’ Arianna ed alcuni componenti del Comitato di quartiere SS.Trinità, l’assessore nonostante aveva promesso delle risposte entro la data di detto consiglio, non e’ stato in grado di dare risposte in merito , tantomeno date certe per eventuali appalti nonché delle tempistiche di intervento.

In realtà la scuola materna “ Arianna” è ad un bivio tra rimanere aperta ed essere chiusa.

Si! Sig. Sindaco il nostro quartiere rischia di perdere un’importante servizio e riferimento didattico.

Infatti se entro questo mese l’amministrazione  comunale non dà delle certezze sulla sede della scuola materna il Direttore Didattico di circolo deve darne comunicazioni agli organi preposti, ove potrebbero sciogliere il nucleo didattico e trasferire in altre sedi le insegnanti con conseguente dissolvimento della nostra scuola materna “Arianna”, a cui teniamo a ricordarle anche essere sede elettorale e che non più lontano di Ottobre si svolgerà le elezioni referendarie.

.Ancora una volta il nostro quartiere viene dimenticato da questa amministrazione, visto che dopo circa due mesi dall’accaduto nulla è stato fatto per dare una sede agibile alla scuola materna, oggi si parla ancora di appalto, ma lei signor  Sindaco è perfettamente al corrente che i tempi tra appalto e lavori rischiano di non esserci tenendo conto anche di ferie estive di dipendenti comunali ed aziende edili.

Come tale vi chiediamo, come comitato di quartiere SS.Trinità di verificare i presupposti per effettuare una licitazione privata per somma urgenza, ed attivarvi nonchè coordinarvi con il Direttore di Circolo assicurando al nostro quartiere che la scuola rimanga; diversamente via Massimeo, rischia di diventare un cimitero degli elefanti, visto che già conta su una struttura chiusa per inagibilità come l’ex-Girasole e lasciata in stato di abbandono, da oggi la scuola materna Arianna senza dimenticare lo stato in cui versano i Giardini di Don Pedro, non curati ed ancora con grossi problemi di sicurezza.

Confidiamo in un fervido intervento dell’Amministrazione ed attendiamo risposte in merito.

Distinti saluti.

Il Presidente del Comitato di Quartiere SS.Trinità                                                                                                                  Matteo Ranieri

 

Condividi su:

AL VIA LA LUDOTECA ESTIVA

3 Luglio 2008 0 Commenti

 

Da martedì 1 luglio fino a giovedì 14 agosto, torna a Mola “L’isola che c’è”, il servizio di ludoteca estiva organizzato dall’Assessorato ai servizi sociali del Comune in collaborazione con le Cooperative del piano sociale di zona e l’Associazione Athena 2000.

La ludoteca avrà sede presso il Centro Famiglie di via Massimeo, presso il parco Don Pedro e sarà attiva dal lunedì al venerdì la mattina dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e il pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

L’iscrizione è gratuita per i bambini di età compresa tra i cinque e i dodici anni.

Le iscrizioni resteranno aperte fino a giovedì 10 luglio fino ad esaurimento posti, i moduli per l’iscrizione (compilazione a cura dei genitori) sono disponibili presso gli uffici del settore socio-culturale del Comune di Mola (sesto piano del municipio) o presso il Centro Famiglia.

Gli operatori sono a disposizione per tutte le informazioni.

Molte e varie le attività previste nelle sei settimane di apertura della ludoteca, tra queste un laboratorio di danza creativa, un laboratorio di teatro per ragazzi, tanto sport (dal calcio al basket, dal volley ai giochi in acqua), e un fitto programma di eventi speciali. 

Dal 7 luglio al 7 agosto, previste attività anche sulla spiaggia.

“Con grande soddisfazione – ha detto l’Assessore ai Servizi Sociali Franco Battista – anche quest’anno il Comune riesce ad attivare un programma ludico- formativo per i piccoli molesi. Ringrazio i responsabili dell’ufficio socio culturale del Comune grazie al cui lavoro è stato possibile realizzare questo bellissimo progetto.”

Per informazione rivolgersi al settore Socio–Culturale del Comune: 0804738605, 0804738606, 0804738608.

 

 

 

Condividi su:

GUARDIA MEDICA A COZZE

3 Luglio 2008 0 Commenti

Buone notizie per i molesi di Cozze e per i turisti che questa estate trascorreranno le vacanze nella frazione molese.

Nei giorni scorsi infatti, la ASL Bari, ha informato il Sindaco Nico Berlen che, a partire da martedì 1 luglio il Distretto Socio Sanitario 6 della ASL Bari ha attivato il servizio di assistenza sanitaria presso la frazione di Cozze.

Questo provvedimento, inizialmente non previsto dalla ASL, è stato assunto su esplicita sollecitazione dell’Amministrazione Comunale.

“E’ una notizia per niente scontata– ha commentato il Sindaco Nico Berlen – e dunque ancor più gradita. Ringrazio il Direttore Generale della ASL Bari D.ssa Casentino e il Direttore del Distretto Socio Sanitario numero 6 D.ssa Tateo per avere risposto positivamente alle sollecitazioni dell’Amministrazione nonostante i seri problemi di organico di questo periodo.”

 

 

 

Condividi su:

TORNA A MOLA “MARE SICURO”:

3 Luglio 2008 0 Commenti

Forte del buon riscontro ottenuto tra cittadini e turisti negli anni scorsi, torna anche per il 2008 “Mare sicuro”, il programma per la sicurezza di coste e mare realizzato dal Comune e dalla Capitaneria di porto.

 

Anche quest’anno la Guardia Costiera sorveglierà i lidi e le spiagge più affollate di Mola in particolare nelle ore di maggior affollamento.

Il lavoro di sorveglianza e soccorso verrà realizzato tramite l’impiego di motovedette, battelli veloci per il salvataggio e pattuglie terrestri per sorvegliare al meglio il litorale.

 

Per l’intera stagione estiva sarà attivato il numero diretto 1530, il cosiddetto Numero Blu gratuito per l’emergenza in mare.

 

 

Condividi su:

CITTA’ NOSTRA: NUMERO SPECIALE

25 Giugno 2008 0 Commenti

Sarà in edicola il prossimo 4 Luglio il numero speciale di “Città Nostra”. Si tratta del numero doppio Luglio-Agosto. Tanti e interessanti gli argomenti trattati con particolare attenzione all’energia e all’ambiente. Ma anche politica, sport, attualità, storia, ecc.. Troverete nei prossimi giorni ampie anticipazioni su questo sito. Anche con il prossimo numero, sarà possibile acquistare la “Guida Mola” al prezzo speciale di 3 euro (Città Nostra+Guida Mola).

Condividi su:

DAL 28 LUGLIO EXPOMOLA 2008

25 Giugno 2008 0 Commenti

Dal 28 Giugno al 6 Luglio si svolge a Mola, in piazza XX settembre, la fiera campionaria “ExpoMola”, organizzata dall’Associazione Autonoma Artigiani. Agricoltura, artigianato, commercio, arredamento, edilizia: il meglio dell’imprenditoria locale in numerosi stando espositivi allestiti nella magnifica piazza di Mola. Per l’occasione, il 4 Luglio, per la prima volta si svolgerà a Mola una selezione di “Miss Italia”. Sarà eletta anche “Miss ExpoMola”, che parteciperà alle fasi successive. E’ questa la decima edizione della manifestazione promossa dagli Artigiani molesi, guidati dal dinamico Franco Pappadopoli.

Condividi su:

PISTA CICLABILE E STRISCE PEDONALI

25 Giugno 2008 0 Commenti

L’assurdo progetto di pista ciclabile realizzato in via Delfino Pesce ha già prodotto la prima vittima: una donna in bici è stata travolta da un’auto ad uno dei molteplici incroci. La donna è stata ricoverata al Policlinico, dove le hanno diagnosticato ferite ed abrasioni. In effetti quella pista dimostra ora, anche praticamente, tutta la sua pericolosità. Immaginate cosa accadrebbe se venisse percorsa da bambini in bicicletta….

Altro incidente: un bimbo di 6 anni è stato investito da un’auto all’incrocio tra via De Gasperi e corso Italia. E’ stato ricoverato in prognosi riservata al Di Venere.

Stranamente quell’incrocio, da sempre pericoloso per l’alto volume di traffico, è privo di strisce pedonali. Eppure di recente, in tutti gli incroci di via De Gasperi era stata rifatta la segnaletica orizzontale: forse era finita la pittura…!

Incredibile, ma vero

Condividi su: