Ultime Notizie

VITO QUARANTA, “MAUL” ED ENZO DEL RE

12 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 419 volte.

di Nicola Rotondi

A quasi dieci anni dalla sua scomparsa, Enzo Del Re ritrova voce e lustro con un riarrangiamento d’autore di uno dei suoi dischi più importanti che va al di là del tributo alla memoria fine a sé stesso.

Si tratta di un nuovo progetto di Vito Quaranta, musicista molese che ha sempre nutrito ammirazione per l’arte musicale semplice e impegnata di Del Re.

“Nei primi anni novanta, ebbi l’idea di coinvolgere Enzo Del Re per un concerto dove ero intenzionato a ristrutturare e rileggere la forma poetica di “Maul”, uno dei suoi lavori. Ero poco più che un ragazzino quando uno dei miei fratelli acquistò il disco “Maul” ed io incuriosito da questa non copertina che assomigliava, e non per scelta, al White Album dei Beatles. Lo divorai letteralmente completamente rapito da questa voce rauca e carica di emotività e della percussività tribale che successivamente scoprii era una sedia.

Continua a leggere…

BEN RIUSCITA LA MANIFESTAZIONE “UNA VOCE PER MARIA”

12 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 516 volte.

di Vito Giustino

Settembre è il mese della Madonna Addolorata, la nostra santa patrona, e da anni ai primi del mese la sezione locale del Rinnovamento nello Spirito organizza una serata in suo onore. Solitamente nell’arena del Castello ma quest’anno, per via delle normative anti-Covid, nel più ristretto spazio del chiostro Santa Chiara.

Lì è andata in scena l’edizione 2020 di “Una voce per Maria”, una serata in cui alcuni dei più bravi artisti locali si sono esibiti in numeri canori, presentati da Enza Giannini con la regia di Donato Sciannameo e con la collaborazione di Sabino Guardavaccaro di “I love Mola”.

Continua a leggere…

L’AMMINISTRAZIONE IMPEDISCE L’APPROFONDIMENTO

12 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 546 volte.

di Michele Daniele*

Il consigliere Daniele in un intervento al Consiglio Comunale

LA DEMOCRAZIA COME CARICATURA

953 pagine, 42 file,  37 megabyte. Questa la mole di documentazione a corredo dei 12 (dodici) atti in approvazione nel prossimo consiglio comunale del 15 settembre. Documentazione piena zeppa di dati e di riferimenti normativi da studiare, analizzare e magari provare a migliorare, evitando gli errori marchiani che sono il marchio di fabbrica di questa Giunta Colonna. Il tutto in poco più di una decina di giorni, sabati e domeniche comprese.

Atti che comprendono provvedimenti cruciali quali il pasticcio universale della lottizzazione C2.3, il piano delle opere pubbliche per i prossimi tre anni, il piano degli acquisti di beni e servizi dei prossimi  due anni, il piano delle alienazioni degli immobili comunali e, dulcis in fundo, documenti strategici quali il Documento Unico di Programmazione (DUP) e il bilancio di previsione per i prossimi 3 anni.

Per provare a dare un’idea della totale assurdità della prossima seduta consiliare basti ricordare che all’atto dell’approvazione del bilancio, il nostro regolamento non prevede alcun limite di tempo agli interventi dei consiglieri. Perché la discussione su come procurarsi le risorse per amministrare il paese, e su come spenderle, è la più complessa e cruciale tra tutte le funzioni di un Consiglio comunale. Bene, l’approvazione del bilancio, che avrebbe meritato un consiglio interamente dedicato, verrà discussa come 12° punto, dopo 3 o 4 ore di discussione, e potrebbe richiederne ulteriori 3 o 4. Finirà che i vari provvedimenti verranno stancamente approvati con rituali alzate di mano della maggioranza per approvare le proposte della Giunta e per respingere le eventuali  proposte dell’opposizione, qualunque esse siano.

La funzione principale di un Consiglio comunale, quella della programmazione, ridotta a barzelletta. Ennesima evidenza plastica della inadeguatezza, prima ancora che dell’arroganza, di una maggioranza allo sbando. E utilizzando il più bieco dei ricatti: quello del “bene della comunità” secondo lo schema ormai proverbiale:

Continua a leggere…

CLAUDIO POTENZA NELLO STAFF TECNICO DELLA MNB

11 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 262 volte.

di Donatello Biancofiore

Ancora nuovi innesti nello staff tecnico. Dopo la presentazione di Jacopo Minafra, nuovo assistant coach di Gabriele Castellitto, oggi ufficializziamo l’entrata in organico di una nuova figura, quella di Claudio Potenza che ricoprirà il ruolo di preparatore atletico nonché assistente di Castellitto per le compagini giovanili e per la prima squadra.

Ragazzo molese, giovanissimo, classe 95, esperienza pluriennale come istruttore per attività motoria nei bambini come avviamento allo sport e per il minibasket, perfezionata con alcuni stage formativi universitari con il settore giovanile di Pesaro.

Sono onorato di far parte di questo staff e stare di fianco a coach Castellitto, che ritengo uno degli allenatori più preparati in Puglia, credo che questa possibilità possa essere un buon trampolino per la mia carriera da allenatore. In più ho la possibilità di allenare a Mola che è la mia città ed esprime i colori che tifo da bambino e per i quali ho giocato, avendo fatto l’intero percorso delle giovanili. Coltivare la propria passione nel paese in cui si vive è davvero un privilegio.

Dopo aver conseguito la laurea in Scienze Motorie a Bari e in Scienze e Tecniche dello sport a Urbino ora è giunto il momento di mettere in pratica ciò che ho imparato. Ricoprirò il ruolo di preparatore fisico e assistente di Castellitto sia a livello giovanile che in prima squadra. In questi primissimi giorni di preparazione ho già avuto modo di conoscere i ragazzi dei gruppi U16 ed Under 18 assieme ad alcuni componenti della C gold. Ho trovato ragazzi disponibili e pronti a sacrificarsi, sono convinto che quest’anno che sta per cominciare sarà sicuramente denso di soddisfazioni.”

Mola c’è, anche nello staff tecnico, ben arrivato Claudio.

“SENTIERI ARMONICI” DOMENICA 13 A PALAZZO PESCE

11 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 246 volte.

di Francesco Mazzotta

Francesca Benetti

«Quando gli ucelli portaranno i zoccoli», Musiche del ‘600 e ‘700, da Tarquinio Merula a Isabella Leonarda, prima donna ad aver pubblicato sonate strumentali:
FRANCESCA BENETTI, voce tiorba e chitarra
GIOVANNI ROTA, violino

La voce come un trampolino, per tuffarsi nel cuore musicale del XVII e XVIII secolo. Francesca Benetti canta e suona con tiorba e chitarra un florilegio di brani antichi, da Johann Sebastian Bach indietro sino a Tarquinio Merula, l’autore della canzonetta «Quando gli ucelli portaranno i zoccoli» che dà il nome al progetto.

E in questo viaggio sonoro nel passato, in programma domenica 13 settembre (ore 20.45) a Palazzo Pesce, a Mola di Bari, la musicista trentina è accompagnata dal violinista Giovanni Rota, direttore dell’associazione Sentieri Armonici di Monopoli che propone la serata come terzo appuntamento del ciclo di quattro concerti in Terra di Bari sostenuto da Puglia Sounds Live, il bando che finanzia qualificate attività dal vivo sul territorio regionale in un momento di particolare difficoltà per l’intero comparto musicale, messo in crisi dall’emergenza sanitaria.

Continua a leggere…

IL PANEGIRICO DELLA MADONNA ADDOLORATA DI MOLA

9 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 556 volte.

di Vito Didonna

Titolo del documento del panegirico del 1747

*Un elaborato che descrive i dolori dell’Addolorata nella passione di Cristo con enfasi drammatica e anche commovente che ripete per ben tredici volte la parola “spasimo” mettendolo in relazione con la presenza della statua della Madonna dello Spasimo all’interno della chiesa della Purificazione.

Nell’aprile del 1521 Carlo V d’Asburgo convocò Lutero alla Dieta di Worms per verificare la possibilità di una rinuncia da parte del monaco protestante alle tesi riformistiche. Il 18 aprile Lutero però non si presentò all’incontro con l’imperatore facendo capire che rifiutava la proposta mediatrice: si apriva in questo modo una profonda crisi nell’occidente cristiano che avrebbe portato alla divisione dell’Europa in due blocchi.

Aderirono alla riforma protestante tutti i paesi del nord Europa compresa buona parte della Germania e dell’Inghilterra, mentre gli stati italiani e il Regno di Napoli, la Francia, la Spagna e il Portogallo confermarono la loro fedeltà al Papa e al cattolicesimo romano.

Continua a leggere…

MINAFRA ASSISTANT COACH DELLA MOLA NEW BASKET 2012

9 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 282 volte.

di Donatello Biancofiore

Terminata, solo per il momento, la presentazione di quelli che saranno i protagonisti di questa nuova stagione sportiva, spostiamo il focus sullo staff tecnico, che quest’anno avrà alcune new entry. A cominciare da quella di Jacopo Minafra che per la stagione 2020/21 ricoprirà il ruolo di assistant coach di Gabriele Castellitto.

Laureato in Economia e Commercio (2014) ed in Consulenza Professionale per le Aziende (2016), Jacopo ha iniziato la sua carriera cestistica da assistant coach nella stagione 2013/14 con il Cus Jonico Taranto (Serie B) come addetto statistiche e scout man in collaborazione con lo staff tecnico diretto da Nicola Leale.

La stagione sportiva seguente ha lavorato anche sulla video analysis e sullo scouting delle squadre avversarie. Il 2015/16 invece vede l’inizio della collaborazione di Minafra come assistant coach in Under 20 Nazionale con il Cus Jonico e contemporaneamente con il roster militante in Serie D della Virtus Taranto, col quale raggiunge una tranquilla salvezza nonostante un team composto prevalentemente da atleti under (’95, ’96, ’97) .

Continua a leggere…

BRUCIANO RIFIUTI IN UNA CAVA A POZZOVIVO

8 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 476 volte.

di Vittorio Farella*

Ancora strani movimenti nelle vicinanze degli impianti complessi e delle discariche in contrada Martucci. In località adiacente, contrada Pozzovivo, vi è una vecchia cava abbandonata, in una sua piccola parte anche colmata (a proposito sotto cosa sarà sepolto?), che recentemente ha subito incendi sia al suo interno che lungo i suoi bordi e fiancate e vi giacciono rifiuti pericolosi e nocivi. Alcuni copertoni sparsi sul fondo della grande buca, riversamento di lastre e tubi di amianto lungo una fiancata, residui di traslochi.

Insomma una situazione non certo gradevole alla vista, ma anche pericolosa dal punto di vista ambientale e della tutela della salute.

Non possiamo ignorare lo stato dei fatti e perciò segnaliamo alle Autorità competenti lo stato dei luoghi.

Continua a leggere…

FINANZIATO IL DRAGAGGIO DEL PORTO DI MOLA

8 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 1.166 volte.

Comunicato stampa*

“Oggi è un grande giorno per Mola e la sua marineria”. Il sindaco di Mola, Giuseppe Colonna saluta così la determina con cui la Regione Puglia assegna 8 milioni e 800mila euro al Comune per il progetto del dragaggio del porto. “Il finanziamento è il risultato di mesi e mesi di duro lavoro – sottolinea Colonna-  e di un progetto redatto, presentato, modificato e condiviso con la Regione Puglia, con una serie infinita di adempimenti. Un gioco di squadra con la Regione, con gli assessori comunali Nico Berlen e Vito Orlando, con il consigliere delegato alla pesca, Franchino Palazzo, punto di riferimento dell’intera categoria dei pescatori molesi e pungolo della nostra azione amministrativa – prosegue il sindaco – con il presidente del comitato pro porto, Leonardo Susca e con i presidenti e referenti delle cooperative dei pescatori”.

Ottenuto il finanziamento, comincia ora un percorso nuovo e difficile. “Il dragaggio di un porto è una delle opere più complesse da completare – dice Colonna – occorre tempo, ma la nostra determinazione è forte. Le risorse regionali sono un grosso passo in avanti, senza le quali non si sarebbe potuta neanche immaginare la soluzione di un problema che riguarda la sicurezza di tutti i pescatori e il futuro di una leva di sviluppo fondamentale per Mola”.

Continua a leggere…

LOSITO DIMESSO DA PRESIDENTE DELLA 3^ COMMISSIONE

8 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 830 volte.

Con un comunicato apparso sulla propria pagina facebook e su quella del movimento La Voce, il consigliere avv. Leonardo Losito ha diffuso la notizia delle sue dimissioni dalla presidenza della terza commissione consiliare (competente in materia di urbanistica e lavori pubblici).

Il comunicato riprende in parte quanto già detto da Losito nell’ultimo consiglio comunale del 31 agosto scorso, dove si è discusso della denuncia fatta dall’avv. Losito contro la consigliera avv. Elisa Sciannameo al Consiglio di Disciplina dell’Ordine degli Avvocati di Bari (ne abbiamo parlato qui l’1 settembre nell’articolo “Losito – Sciannameo: cosa c’è scritto nell’esposto”).

Di fatto durante il consiglio comunale Losito rimase isolato, in quanto il Sindaco chiarì che quella dell’esposto si era trattata di una azione personale, non condivisa, di cui erano ignari tutti i componenti della maggioranza. Losito comunicò di avere ritirato l’esposto, ma questo è poco rilevante, in quanto il procedimento di “accusa disciplinare” va avanti (politicamente,  la frittata oramai era fatta).

Allo scorso consiglio comunale il consigliere Gallo (di Alleanza per Mola, stesso gruppo della Sciannameo) invitò di nuovo (l’aveva già fatto precedentemente) Losito a dimettersi dal consiglio comunale; stesso invito rivolto dal consigliere Diperna (già tutti i consiglieri di maggioranza, Gallo e Sciannameo hanno chiesto a Losito di dimettersi dal consiglio comunale).

Per quanto riguarda la terza commissione, proprio a seguito dei forti contrasti tra il consigliere di maggioranza Losito con i consiglieri di minoranza ed i due consiglieri di Alleanza per Mola (Gallo e Sciannameo), di fatto la maggioranza si era trovata minoranza in commissione (Losito e Clemente da una parte, Delre, Daniele e Gallo dall’altra), determinando lo stallo dei lavori della commissione.

Il consigliere Daniele, in un suo intervento, aveva lasciato intendere che era prossima una sfiducia al presidente Losito in terza commissione (che probabilmente sarebbe passata con tre voti contro due), destituendolo dal ruolo di presidente (ma sarebbe rimasto in commissione), pertanto, queste dimissioni forse sono state presentate anche per evitare lo scotto di una sfiducia formale.

Ecco qui il testo integrale del comunicato del consigliere Losito:

Continua a leggere…

CORONA VIRUS: A MOLA TRE CASI

7 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 2.613 volte.
Redazionale

«Sale a tre il numero dei casi di positività al Coronavirus nel nostro Comune».

Lo scrive Giuseppe Colonna, sindaco di Mola di Bari, aggiornando sui contagi da Covid-19 in città.

Colonna informa di «Un ulteriore caso accertato dal dipartimento di prevenzione della Asl che riguarda una nostra giovane concittadina che risulta essere in isolamento e sotto sorveglianza. Come da protocollo sono state attivate le procedure di ricostruzione dei contatti».

Continua a leggere…

LA GRANDE GUERRA SCONOSCIUTA

7 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 514 volte.

di Francesco Spilotros

Il volume sarà presentato a Settembre nella nostra cittadina.L’autore, Guido Lorusso, è studioso rigoroso della Grande Guerra, del Ventennio Mussoliniano, dell’Antifascismo e della Ricostruzione Democratica del secondo dopoguerra.

L’ultima fatica letteraria di Guido Lorusso si intitola “La Grande Guerra sconosciuta” edito da  “Edizioni dal Sud” lo scorso anno poco prima dell’epidemia Covid19. Consta di una raccolta di saggi relativi a fatti ed episodi della Prima Guerra Mondiale, in gran parte ignorati dai manuali scolastici, e svoltisi anche in Puglia e a Mola.

Il nostro paesino si rende protagonista, anche se a latere, di un episodio bellico di estrema importanza, che ha luogo nella notte tra 4 e il 5 ottobre del 1917, organizzato e intrepidamente portato a termine dal poeta ed interventista Gabriele D’Annunzio.

E non mancano episodi internazionale ignorati da coloro che  scrivono la storia studiata sui banchi delle nostre scuole, come l’assurda condanna a morire di freddo e di fame e senza i dovuti soccorsi della Croce Rossa stabilita dal Generale Cadorna per tutti i soldati italiani fatti prigionieri nel corso della sconfitta di Caporetto.

Vi sono anche dei capitoli dedicati alla Sanità Militare e alla Croce Rossa, alla medicina di guerra e alla prostituzione organizzata a ridosso delle linee del fronte con il beneplacito dello Stato Maggiore e del Ministero della Difesa.

Continua a leggere…

FESTA PATRONALE: PROGRAMMA E INDICAZIONI

6 Settembre 2020 0 Commenti - Articolo letto 938 volte.

redazionale

Dato il difficile momento che stiamo attraversando e nel rispetto delle disposizioni governative ed ecclesiastiche, volte a garantire e tutelare la salute pubblica, la programmazione della Festa Patronale manterrà il suo aspetto religioso, ma avrà un carattere sobrio per quello che riguarda le manifestazioni civili.
I cittadini che vorranno vivere i festeggiamenti, partecipare ai momenti religiosi o anche solo passeggiare lungo piazza XX Settembre, dovranno in ogni caso usare la mascherina, mantenere il distanziamento fisico e igienizzare le mani, in piena osservanza delle norme anti-contagio.

Di seguito, il programma annunciato dal Comitato:

Solenni festeggiamenti in onore di Maria SS. Addolorata
Patrona di Mola di Bari: 12-13-14 settembre 2020

Continua a leggere…