Ultime Notizie

ASSALTATO FURGONE PORTAVALORI

4 novembre 2008 1 Commento - Articolo letto 432 volte.

Secondo i testimoni sembrava di assistere ad un film western. E’ accaduto questa mattina sulla statale 16 tra Mola e Torre a Mare: un gruppo di banditi ha assaltato un furgone portavalori diretto ad effettuare consegne agli istituti di credito di Mola. La tecnica usata fa pensare ad una banda di professionisti. Prima hanno bloccato il traffico, cospargendo di chiodi le due corsie, provocando tamponamenti a catena. Dopo di che, armi in pugno hanno costretto gli agenti di scorta ad uscire dal furgone. Pare che con la fiamma ossidrica hanno tagliato la lamiera, si sono impossessati dei sacchi pieni di denaro e valori e sono fuggiti indisturbati. Dato l’allarme, sul posto sono intervenuti Polizia e Carabinieri, che hanno dovuto provvedere anche a soccorrere le auto bloccate su ambedue le corsie. A quanto pare non ci sono feriti.

LE FORZE DELL’ORDINE A CONVEGNO

3 novembre 2008 0 Commenti - Articolo letto 366 volte.

Su iniziativa del Consorzio Guardie Campestri di Mola, si svolgerà giovedì 6 Novembre, presso la caserma dei Carabinieri un convegno di aggiornamento riservato alle forze dell’ordine operanti sul territorio. Le relazioni saranno tenute dal Ten. Caringella della Polizia Municipale di Bari, dal Ten. Merenda, comandante dei Carabinieri di Mola, dal Mar. Scarimbolo della Polizia Municipale di Bari, dal Luogoten. Bevilacqua della Polizia Municipale di Bari, dal Luogoten. Cavaliere della Guardia di Finanza di Mola. Al termine il Ten. Volpe della Polizia Municipale di Bari risponderà ai quesiti degli intervenuti. A completamento dei lavori sarà consegnato un attestato valido per il credito formativo degli operatori di polizia.

LA CITTA’ DEI RAGAZZI CRESCE

3 novembre 2008 0 Commenti - Articolo letto 377 volte.

Sta per essere completato il primo lotto della “Città dei Ragazzi”, in costruzione in contrada San Materno sul rustico donato alla Curia Vescovile da don Bruno Aloia prima della sua morte. Padre Giuseppe De Stefano, ideatore e responsabile dell’impresa, è particolarmente soddisfatto di come procedono i lavori ed è già impegnato nella ricerca dei finanziamenti del secondo lotto. L’opera completa vedrà la realizzazione di due case-famiglia, una foresteria, un centro polisportivo e la sede dell’Accademia Nazionale di Medicina per il Sud Italia. Ricordiamo che la prima pietra dell’immobile fu posta il 17 Gennaio scorso alla presenza del Vescovo mons. Cacucci, del Sindaco Berlen e di altre autorità civili e militari.

EDUARDO: L’ADDIO 24 ANNI FA

31 ottobre 2008 1 Commento - Articolo letto 840 volte.

Sono trascorsi 24 anni dalla morte di Eduardo De Filippo, che nel 1973 fu insignito dal Comune dall’allora Sindaco dott. Giovanni Padovano della cittadinanza onoraria di Mola. Eduardo De Filippo, noto semplicemente come Eduardo nato a Napoli il 24 maggio 1900, si spense a Roma il 31 ottobre 1984. E’ stato un attore teatrale, commediografo e regista teatrale, fra i più grandi e popolari del Novecento. Senatore a vita della Repubblica e Cavaliere di Gran Croce.

Continua a leggere…

TERZA ETA’: XV ANNO

31 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 455 volte.

L’università della Terza Età ha inaugurato l’anno accademico 2008/2009. La manifestazione, svoltasi presso la sala convegni del Municipio, ha visto la partecipazione di tantissimi iscritti. Dopo il benvenuto, l’introduzione e la presentazione dei corsi del XV Anno Accademico da parte della Presidente prof. Fralonardo, è intervenuto il prof. Cosimo Laneve, preside della facoltà di Scienze della Formazione presso l’Università di Bari, che ha trattato il tema:”Scrivere per vivere tra memoria e futuro”. La serata è stata allietata dalla corale dell’UTE, diretta da Nilla Pappadopoli e Antonio Brunetti. Il tema del piano formativo, rivolto agli anziani desiderosi di non smettere di imparare, è “Camminiamo verso l’Europa, arricchendoci insieme delle reciproche diversità”.

PDL: A MOLA SEPARATI IN CASA

31 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 370 volte.

Da una parte i consiglieri Tanzi e Palazzo, aderenti ai Circoli della Libertà, dall’altra Forza Italia ed Alleanza Nazionale. La recente elezione del dott. Tanzi alla carica di Presidente provinciale dei “Circoli” sembra aver ulteriormente divaricato le posizioni, a meno di due anni dalle consultazioni comunali, in cui il centro-destra molese rischia di presentarsi spaccato a tutto vantaggio del centro-sinistra, che da 12 anni governa il Paese. La frattura è sempre più evidente, nonostante timidi tentativi di composizione, falliti per la radicalizzazione delle posizioni. Ha fatto scalpore negli ambienti politici una lettera di Pippuccio Fiore (FI) e Nicola Pellegrini (AN), pubblicata dal settimanale “Fax”, che erroneamente nel titolo di un articolo aveva attribuito al dott. Tanzi la presidenza della Casa delle Libertà. I due contestano in modo particolare l’affermazione circa il “significativo contributo” dato dai “Circoli” a Mola in occasione del successo elettorale alle passate Politiche ed accusano Nicola Tanzi di essere “salito sul carro dei vincitori, sfruttando il lavoro quotidiano” dei militanti e dirigenti di Forza Italia e Alleanza Nazionale. La diatriba continua.

CRONACA NERA

31 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 402 volte.

Da qualche tempo Mola è nel mirino dei rapinatori. Prese di mira in particolare le farmacie: dopo la rapina messa a segno a danno di quella del dott. Fornari, venerdì sera è toccato al dott. Carrata in via Bovio. Un giovane a volto scoperto, nonostante la presenza di alcuni clienti, ha minacciato con un coltello la dottoressa in servizio, portando via circa mille euro, dileguandosi poi a piedi. La stessa farmacia era stata rapinata nel 2007. La Tenenza dei Carabinieri sta svolgendo indagini ed appostamenti su ambedue gli episodi criminosi. La settimana è stata costellata anche da alcuni scippi: un’anziana signora è stata scippata della borsetta in via Gramsci; stessa sorte è toccata ad un anziano nei pressi della Posta centrale, dove si era recato per un versamento e non per ritirare la pensione: in questo caso l’aggressore è fuggito a mani vuote. Violenta è stata l’aggressione subita da un noto professionista, colpito con pugni e calci da tre malviventi, che lo hanno inseguito e derubato del danaro e delle chiavi dell’auto. Il grave episodio si è verificato al Cozzetto.

ANCI: MOLA PRESENTE

30 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 458 volte.

C’era anche una delegazione del Comune di Mola all’Assemblea nazionale dell’ANCI tenutasi a Trieste dal 22 al 25 ottobre scorso. La delegazione era composta dal Vice-Sindaco Pino De Silvio, dall’Assessore al Bilancio Francesco Faustino e dai consiglieri Vito Zaccaria e Rosa Montanaro.

“L’appuntamento di quest’anno – ha commentato l’Assessore Faustino – è stato caratterizzato da una grande preoccupazione sul tema della finanza locale. Il leit-motiv ricorrente è stato quello della forte contraddizione nell’azione del Governo, che ai propositi e agli annunci improntati al federalismo e al riconoscimento di autonomia collega, parallelamente, provvedimenti che stanno invece demolendo l’autonomia, soprattutto in materia finanziaria, che i Comuni avevano conquistato negli ultimi quindici anni, creando una crisi della finanza locale che produrrà nel 2008 disavanzi d’amministrazione in tantissimi enti.

ACQUA SPRECATA

30 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 297 volte.

In piena crisi idrica, la fontanina di Piazza XX Settembre alle spalle del monumento a Van Westerhout è aperta 24 ore su 24. Lo spreco lo paga il Comune e quindi i cittadini molesi. La fontana peraltro è piena di sporcizia che l’ha parzialmente intasata. Oltre che mettere i manifesti, non sarebbe ora di intervenire per dare l’esempio alla popolazione.

CABINE TELEFONICHE IN DISUSO

30 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 325 volte.

Ci sono sparsi per il paese residui di cabine telefoniche e chioschi in stato di abbandono e degrado (es. cabine nella villa di San Domenico, chioschi uno davanti al nuovo Municipio e uno in via di Vagno (accanto al tabaccaio). Forse alla Telecom non conviene rimetterli in funzione dato che si usa quasi sempre il telefonino; allora a beneficio del decoro urbano perchè non rimuoverli?

NONNI IN FESTA

30 ottobre 2008 1 Commento - Articolo letto 445 volte.

Mettere al centro delle proprie attenzioni gli anziani ed in modo particolare i nonni, è un giusto riconoscimento alla preziosa collaborazione da loro svolta in seno alle famiglie. I bambini della scuola dell’infanzia, insieme con le insegnanti, hanno celebrato la giornata dedicata ai nonni, ringraziandoli per quanto fanno per loro e per mamme e papà.

“DIFFERENTEMENTE” A MOLA

29 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 333 volte.

Fa tappa a Mola “Differentemente“, la campagna informativa regionale di sensibilizzazione di supporto al piano operativo per la riduzione della produzione dei rifiuti e per l’implementazione della raccolta differenziata. In questi giorni, fino a venerdì 31 ottobre la scuola elementare “De Filippo” (via Martinelli) ospita la mostra itinerante sulla raccolta differenziata dedicata alle scuole.

La Mostra coinvolgerà tutte le scuole di ogni ordine e grado di Mola. L’obiettivo è quello di promuovere e diffondere tra i cittadini, partendo dagli studenti, la “cultura” della raccolta differenziata e di incentivare la tecnica del compostaggio domestico.
La mostra prevede: visite guidate, esposizione di dispositivi per la riduzione dei rifiuti, attività ludico-creative adeguate all’ordine scolastico di appartenenza dei ragazzi, e la distribuzione di materiale informativo (materiale del CONAI e dei consorzi di filiera).

SCOPERTI CLANDESTINI AL PORTO DI BARI

29 ottobre 2008 0 Commenti - Articolo letto 328 volte.

La Guardia di Finanza di Bari, insieme al Servizio Antifrode della Dogana, ha scoperto 62 immigrati clandestini in un camion frigorifero che trasportava pesce ed hanno tratto in arresto i due autisti di nazionalità greca. Il mezzo era appena sbarcato da una motonave ‘Polaris’, proveniente dalla Grecia. Le Fiamme Gialle si sono insospettite per alcune anomalie nei documenti hanno effettuato un controllo accurato del carico nel corso del quale hanno rinvenuto ben 62 cittadini iracheni, nascosti dietro il carico di pesce. Erano tutti sprovvisti di documenti per l’ingresso in Italia. 58 dei clandestini sono stati reimbarcati sulla stessa motonave, mentre quattro di loro sono stati trattenuti presso il Cie (Centro Identificazione ed espulsione di Bari).