Ultime Notizie

APPREZZATISSIMO IL CONCERTO D’ORGANO DI MEZZ’ESTATE

21 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 347 volte.

Redazionale

M° Domenico Tagliente

È stato molto apprezzato, giovedì sera, il Concerto di Mezz’Estate di quest’anno, offerto come da tradizione da Arte&Musica, l’associazione culturale molese fondata e presieduta da Margherita Sciddurlo, che riempie le chiese con i suoi concerti per organo. Non poteva esserci esito diverso con l’Improvvisazione Organistica sul film muto “Metropolisaffidata al M° Domenico Tagliente, Docente di Organo e composizione organistica presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, uno specialista del settore. Nonostante il caldo e altre interessanti offerte culturali della serata, la chiesa di San Domenico era gremita nel rispetto delle norme previste per il contrasto al coronavirus.

Come abbiamo già riportato nel comunicare il concerto, Metropolis è un film d’avanguardia e di fantascienza ambientato nel 2016, esattamente un secolo dopo la sua realizzazione (1916, ed andato in scena all’inizio del 2017). Tratto dall’omonimo romanzo di Thea von Harbou, attrice, moglie del regista e sceneggiatrice, Metropolis cerca d’immaginare il mondo e i rapporti sociali un secolo dopo in una grande città, dove, negli alti palazzi vive la gente ricca e nei sotterranei gli operai sfruttati che lavorano dieci ore al giorno. Ciò porta a ribellioni, a scontri generazionali, al tentativo di sostituire i lavoratori con uomini-macchina e alle mire degli scienziati di prendere il posto dei padroni, e all’inevitabile ribellione degli sfruttati guidati da una donna-macchina creata ad immagine e somiglianza di Maria, il personaggio più umano del film che si prende cura dei figli degli sfruttati operai. L’amore e la saggezza della vera Maria trionferà facendo riappacificare i due mondi in lotta come un invito alle classi sociali a metterci il cuore nei contrasti umani. Argomenti tornati di grande attualità come conseguenza degli enormi progressi fatti dalla robotica nella creazione di umanoidi intelligenti capaci di assolvere anche funzioni tipicamente umane, forse per ingannare i fruitori con le belle sembianze umane dei robot.

Continua a leggere…

MATRIMONIO… NO, GRAZIE!

20 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 422 volte.

di Vito Giustino

“Le intellettuali” fu la penultima commedia di Jean-Baptiste Poquelin in arte Molière. Scritta e rappresentata per la prima volta nel 1672, è tuttora attualissima nel suo mettere alla berlina le persone dotate di cultura ma non di intelligenza, chiuse nel loro mondo e incapaci di connettersi con quello reale.

Talmente attuale che la compagnia “Il teatrino della colonna” ne ha realizzato un adattamento, intitolato “Matrimonio… no, grazie!”. È andato in scena nel chiostro Santa Chiara di Mola all’interno della rassegna “Teatro nel chiostro” organizzata dalla compagnia Teatramico.

Continua a leggere…

SABATO IL DUO PIANISTICO DI FIRENZE

20 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 246 volte.

Comunicato stampa

Ancora un omaggio dell’AgìmusFestival a Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita, sabato 22 agosto (ore 21.15), nel Chiostro Santa Chiara di Mola di Bari, dov’è di scena il Duo Pianistico di Firenze formato da Sara Bartolucci e Rodolfo Alessandrini (biglietti 10 euro, info 368.568412). I due artisti proporranno una trascrizione della Sesta Sinfonia di Beethoven, nota anche come Sinfonia «Pastorale», la cui vicenda ha origine il 22 dicembre 1808 a Vienna, al Teatro An der Wien, dove si tenne un evento che segnò per sempre la storia della musica.

Quella sera ebbe luogo uno straordinario concerto della durata di oltre quattro ore, durante il quale vennero presentate alcune composizioni fondamentali di Beethoven da lui stesso dirette, fra cui le due Sinfonie che sarebbero divenute fra le più popolari di tutti i tempi: la Quinta, detta «del destino», il cui incipit di quattro note è diventato l’emblema stesso di Beethoven, e la Sesta, la Sinfonia «Pastorale», per l’appunto.

Continua a leggere…

MNB: RICONFERMATO DE ANGELIS

19 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 262 volte.

di Donatello Biancofiore

MNB e De Angelis ancora assieme anche per il 2020/21.

Quella tripla scagliata a secondi ormai esauriti, un attimo prima dell’arrivo della sirena non possiamo dimenticarla.

Fa parte, ormai, del corredo di emozioni forti griffate Mola New Basket 2012, di sicuro di diritto nella top 10 dei momenti più densi di adrenalina della storia di questa società.

Era Febbraio del 2020, era una infrasettimanale serale e le mani educatissime che guidarono la palla a spicchi fin dentro il canestro difeso dal Francavilla erano di Vincenzo De Angelis.

Continua a leggere…

DOMANI EVENTO CULTURALE A S. CHIARA

19 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 278 volte.

Comunicato stampa

I miei figli spiegati a un razzista”, giovedì 20 agosto la presentazione del libro di Gabriella Nobile nel Chiostro di Santa Chiara, via Cesare Battisti 22 a Mola. Appuntamento ore 20.00. E’ necessaria la prenotazione. L’evento è promosso dalla libreria Culture Club Cafè con il patrocinio del Comune di Mola di Bari.

Si terrà giovedì 20 agosto 2020 alle ore 20.00 nel Chiostro di Santa Chiara a Mola la presentazione del libro di Gabriella Nobile ““I miei figli spiegati a un razzista”. L’iniziativa è promossa dalla Libreria Culture Club Cafè e patrocinata dal Comune di Mola. Interviene il sindaco, Giuseppe Colonna. Dialoga con l’autrice la giornalista Annamaria Minunno.

Continua a leggere…

OMAGGIO A DE ANDRE’ A PALAZZO PESCE

17 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 293 volte.

Comunicato stampa

Dopo il grande successo del luglio 2019, sabato 22 agosto 2020 alle ore 20.45 (I set) e 22.30 (II set) la Corte di Palazzo Pesce accoglie nuovamente l’omaggio a Fabrizio De André con la voce di Dario Maltese, le chitarre di Walter Di Serio e la testiera e chitarra di Lorenzo D’Urso.

Un concerto in Puglia per ascoltare le melodie del cantautore genovese che sono già letteratura musicale: “Bocca di rosa”, “Nell’acqua della chiara fontana”, brani da “La buona novella” e tante altre canzoni per un programma sempre in bilico tra il sacro e il profano. Un omaggio alla musica di Faber con le sue atmosfere e le sue storie raccontate con durezza e delicatezza, il rimprovero che si trasforma in abbraccio e comprensione per gli umili, i dimenticati, i diversi. Un universo affidato alla sensibilità della band made in Puglia, formata da Dario Maltese, fondatore e voce del gruppo, timbro caldo, ricchezza di sfumature e una carriera fra le note dei grandi artisti italiani come Paolo Conte, Francesco De Gregori e Francesco Guccini, da Walter Di Serio, chitarrista perfezionatosi con Gianni Lenoci, Franco Ventura e Massimo Fedeli, concerti in tutta Europa e specializzazione in musica rock, punk e free jazz, e da Lorenzo D’Urso, polistrumentista con laurea in Lingue e letterature straniere, studi di Basso elettrico jazz al Conservatorio Piccinni di Bari e sin da giovanissimo membro di band di successo come The Wonders Beatles Tribute.

Una serata di passione e devozione insieme a tre musicisti che accompagneranno il pubblico attraverso i capolavori eterni di Fabrizio De André.

Continua a leggere…

SAN ROCCO E LA BENEDIZIONE DEI CANI

17 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 409 volte.

di Vito Giustino

La benedizione dei cani

Ieri sera si è tenuta quella che in pochi anni è diventata una tradizione del nostro paese in concomitanza con la festività di San Rocco: la benedizione dei cani.

Un’iniziativa nata nel 2017 per volontà di alcuni giovani della Pro Loco e che rientra a pieno titolo nella tradizione cattolica (è regolarmente prevista dal Messale Romano). San Rocco è considerato il patrono dei cani (non per nulla l’iconografia lo raffigura mentre, lontano dal centro abitato poiché colpito dalla peste, un cane gli porta una pagnotta per sfamarsi).

L’evento è a quanto pare già molto sentito dai molesi, visto quanti si sono radunati (ovviamente rispettando le norme anti-Covid) davanti al sagrato della chiesa Matrice tenendo in braccio o comunque al guinzaglio i propri cani. I sacerdoti hanno ricordato i brani delle Sacre Scritture in cui vengono citati gli animali (dalle pagine della Genesi in cui essi vennero creati da Dio per popolare il mondo a quelli che furono salvati sull’Arca di Noè, dai corvi che portarono cibo a Elia in fuga alla balena che ospitò Giona nei suoi tre giorni di penitenza) e hanno poi impartito la benedizione.

Continua a leggere…

PERICOLOSITA’ IDREOGEOLOGICA: DIFENDERE IL SUOLO

14 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 488 volte.

Comunicato stampa*

Mappa della pericolosità geormorfologica di Puglia

LA PERICOLOSITÀ IDROGEOLOGICA IN PUGLIA

Necessaria una riorganizzazione della difesa del suolo

Il 6-7 agosto 2020 si sono verificate piogge copiose, di gran lunga superiori ai massimi storici registrati dalla rete pluviometrica, nel bacino della valle del fiume Fortore. Una cellula meteorica estesa e persistente con precipitazioni a prevalente carattere di temporale hanno portato al superamento dei livelli di guardia dei corsi d’acqua conseguente alla persistenza di precipitazioni in quella che rappresenta la rete di scolo dei canali di Lesina e la parte alta del Torrente Candelaro. Un’allerta giallo-arancione per rischio idrogeologico, idrogeologico per temporali, idraulico diramata dalla Protezione civile Puglia ha riguardato sistemi idraulici complessi con bacini estesi ed interessati da intense trasformazioni dell’originario assetto idrogeomorfologico anche della parte pedemontana.

Il territorio della regione Puglia, in sostanza, in tutte le stagioni mostra la sua fragilità ed esposizione alla pericolosità idrogeologica e come ci hanno testimoniato le cronache di questi giorni non ne è immune il territorio della Capitanata, anzi.

E il mondo delle professioni tecniche, specie quella dei geologi, lancia pertanto un monito consapevole della necessità di cambiare rotta per evitare di continuare a subire inermi il perpetrarsi dei danni causati da eventi simili, benché estremi.

Continua a leggere…

CONCERTO DI MEZZ’ESTATE IL 20 AGOSTO A S. DOMENICO

14 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 419 volte.

Redazionale

Come da tradizione, Arte& Musica, l’Associazione Culturale di Mola di Bari presieduta dall’organista Margherita Sciddurlo, offre il Concerto di Mezz’Estate 2020. Quest’anno la scelta è caduta sull’improvvisazione organistica del M° Domenico Tagliente, Docente di Organo e composizione organistica presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, all’organo Zanin (2018) della chiesa di San Domenico in Mola di Bari, sulla proiezione dello storico film muto, “Metropolis” di Fritz Lang proiettato per la prima volta all’inizio del 1927.

Il Concerto di Mezz’Estate è stato organizzato in collaborazione con la Parrocchia del SS. Rosario e il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Mola di Bari e si terrà giovedì 20 agosto alle ore 20.30.

Come è noto agli appassionati cinefili, Metropolis è un film d’avanguardia e di fantascienza ambientato nel 2016, esattamente un secolo dopo la sua realizzazione. Tratto dall’omonimo romanzo di Thea von Harbou, attrice, moglie del regista e sceneggiatrice, Metropolis cerca d’immaginare il mondo e i rapporti sociali un secolo dopo in una grande città, dove, negli alti palazzi vive la gente ricca e nei sotterranei gli operai sfruttati che lavorano dieci ore al giorno. Ciò porta a ribellioni, a scontri generazionali, al tentativo di sostituire i lavoratori con uomini-macchina e alle mire degli scienziati di prendere il posto dei padroni, e all’inevitabile ribellione degli sfruttati guidati da una donna-macchina creata ad immagine e somiglianza di Maria, il personaggio più umano del film. Tutti argomenti tornati di grande attualità come conseguenza degli enormi progressi fatti dalla robotica nella creazione di umanoidi intelligenti capaci di assolvere anche funzioni tipicamente umane.

Sarà proiettata l’edizione di Metropolis restaurata dalla Cineteca di Bologna, della durata di 1 ora e 15 minuti.

Continua a leggere…

L’AMMINISTRAZIONE SI DISINTERESSA DELLA SCUOLA

12 Agosto 2020 1 Commento - Articolo letto 1.209 volte.

Comunicato stampa*

SETTEMBRE È GIÀ ALLE PORTE MA DELLA SCUOLA NON SE NE OCCUPA NESSUNO!!

Già dallo scorso mese di aprile chiedevamo all’Amministrazione Comunale di attivarsi per tempo per predisporre ogni iniziativa di competenza, atta a consentire, a settembre, un rientro a scuola in piena sicurezza. Consapevoli delle grandi difficoltà e responsabilità che Dirigenti, Docenti e Personale Ata dovranno affrontare e per non lasciare indietro nessuno, chiedevamo di insediare  una task force specifica con l’inserimento di figure professionali come pedagogisti, psicologi dell’età evolutiva, tecnici dell’apprendimento ed esperti di politica scolastica, per costruire un impianto che sia adeguato ai bisogni di bambini e ragazzi, dei soggetti più fragili e a sostegno delle famiglie e dei genitori. Settembre è già alle porte ma della scuola non se ne occupa nessuno!!

Continua a leggere…

MOLA: DIMINUISCONO I GIOVANI, AUMENTANO GLI ANZIANI

11 Agosto 2020 1 Commento - Articolo letto 981 volte.

di Marco Sciddurlo

Abbiamo già pubblicato la notizia che Mola, al 1° gennaio 2020, è scesa a 25.140 abitanti, con un calo di -171 residenti avuto nell’anno 2019 (la maggiore flessione registrata sinora in un solo anno).

Nel decennio 2009-2019 Mola ha perso ben -1193 residenti (mentre i comuni a noi limitrofi hanno avuto un incremento dei loro residenti; Noicattaro è passata da 25.603 abitanti a 26.253, Conversano è passata da 25.503 a 26.122 residenti, Rutigliano da 18.063 a 18.584 e Polignano a Mare da 17.718 a 17.861; però negli ultimi anni anche questi paesi hanno talvolta registrato lievi flessioni del numero di residenti).

Guardando alle fasce d’età dei residenti molesi, notiamo che diminuiscono la fascia dei bambini-adolescenti e quella dei lavoratori, mentre aumenta solo quella degli anziani.

Statisticamente, la popolazione viene divisa in tre fasce, quella da 0 a 14 anni, quella da 15 a 64 anni (in età da lavoro) e quella da 65 in su.

Ebbene, se nel 2009 la popolazione molese era divisa in 13,6% per gli 0-14 anni, 67,5% per i 15-64 anni e 18,9%; nel 2019 i bambini-adolescenti sono scesi all’11,6% della popolazione molese, la fascia lavoratrice è diminuita a 63,8%, mentre è cresciuta la fascia degli anziani, arrivata a 24,6%.

Continua a leggere…

TRE SERATE IN MUSICA A PALAZZO PESCE

10 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 469 volte.

Venerdì 14 agosto 2020 alle ore 20.45 (I set) e 22.30 (II set) a Palazzo Pesce risuonano le note calde e passionali di Tudo Bem, il quartetto formato da Aldo Di Caterino al flautoGuido Di Leone alla chitarraPierluigi Balducci al basso e Fabio Accardi alla batteria.

Un concerto in Puglia per fare un viaggio Oltreoceano e immergersi nei colori e nei suoni della cultura carioca. Il Brasile, insieme a Cuba e agli States, è uno dei luoghi musicalmente più felici del pianeta: una civiltà unica, ricca, fertile, incredibilmente capace di coniugare l’elemento popolare con quello colto, senza perdere mai di vista gli slanci arditi e le venature malinconiche.

Spinto dalla passione per questa cultura il Quartetto Tudo Bem, alias Guido Di Leone, Aldo Di Caterino, Pierluigi Balducci e Fabio Accardi, intreccia un percorso musicale molto particolare, che condurrà il pubblico tra pagine immortali di grandi autori brasiliani sia di nascita sia di adozione, le grandi “canzoni non cantate” di Pedro BarrosoAntônio Carlos JobimMarcos ValleChico Buarque e Lyle Mays. Un arcipelago strumentale che sarà costellato anche da loro composizioni originali.

Una serata, quella della vigilia del Ferragosto, per (ri)scoprire le tinte e le sfumature del Brasile fra le pietre bianche e il giardino tropicale della dimora nobiliare nel cuore di Mola di Bari.

Continua a leggere…

CANTA NAPOLI MERCOLEDI A S. CHIARA

10 Agosto 2020 0 Commenti - Articolo letto 418 volte.

di Francesco Mazzotta*

Mercoledì 12 agosto, ore 20.30 e 22.30 al Chiostro Santa Chiara – Mola di Bari “NUN ME SCETÀ”

Napoli, poesia e sogni con MAURIZIO PELLEGRINI, voce; VALERIO FUSILLO, mandolino; NICOLA NESTA, chitarra.

Prende il titolo da un celebre brano di Roberto Murolo, «Nun me scetà», per molti considerato il brano con cui si chiude l’epoca d’oro della canzone napoletana, lo spettacolo in programma per l’AgìmusFestival diretto da Piero Rotolo nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro, mercoledì 12 agosto, nel chiostro Santa Chiara, dove sono previsti due turni (ore 20.30 e 22.30) per soddisfare il più ampio pubblico possibile viste le restrizioni anti Covid (biglietti 10 euro, info 368.568412). L’insolito concerto per mandolino e chitarra vede protagonista il cantattore Maurizio Pellegrini con Valerio Fusillo e Nicola Nesta, rispettivamente interpreti dei due strumenti a corda (mandolino e chitarra) che fanno da filo conduttore al recital, omaggio ad un’era della canzone che non tornerà mai più.

Continua a leggere…