Egregio Direttore,

Via Battisti come si presenta oggi

ho letto con interesse i numerosi commenti apparsi sul sito web del mensile Città Nostra riguardanti l’intervento di manutenzione straordinaria del manto stradale di Via Cesare Battisti.

Nell’ottica del continuo confronto tra cittadinanza e amministratori, aspetto mai trascurato da questa Amministrazione, è mio dovere quindi chiarire alcuni aspetti riguardante l’intervento promosso dall’Amministrazione Comunale.

In ordine ai rilievi sollevati riguardo l’utilizzo dell’asfalto è opportuno chiarire che quelli rimossi non erano “sanpietrini” ma semplici mattonelle di asfalto.

Le stesse versavano, tra l’altro, in condizioni di estremo degrado, tant’è che erano quasi del tutto coperte dai rattoppi di asfalto susseguitisi negli ultimi anni.

Sta di fatto che i numerosi interventi di copertura delle buche non erano più sufficienti a garantire la sicurezza dei pedoni che ogni giorno frequentano una delle arterie principali della nostra città.

L’Amministrazione Comunale, rendendosi parte diligente, ha deciso quindi di mettere in sicurezza via Cesare Battisti eliminando alla radice il problema creatosi a seguito della totale assenza di una benché minima manutenzione ordinaria negli ultimi dieci anni.

Lo ha fatto compatibilmente con le risorse economiche attualmente a disposizione. Avremmo preferito anche noi ripavimentare via Cesare Battisti con un basolato in pietra, ma in questo momento non ci è possibile intervenire in tal senso.

Via Battisti come si presentava prima dell'intervento

Sta di fatto che l’Amministrazione aveva due strade da percorrere: la prima, lasciare via Cesare Battisti nelle situazioni in cui si trovava e attendere eventuali future risorse compatibili con un intervento di installazione di basolati in pietra, la seconda intervenire prontamente asfaltandola.

Abbiamo optato per la seconda opzione, a nostro avviso giustamente, in quanto le condizioni del manto stradale di Via C. Battisti erano assolutamente inaccettabili.

Mi spiace che i numerosi, e talvolta anche violenti, attacchi rivolti contro l’Amministrazione Comunale da parte di alcuni concittadini (prevalentemente anonimi), riguardano finalmente un intervento radicale di manutenzione stradale sulle nostre arterie principali, cosa che a Mola non si vedeva da tempo com’è dimostrato dallo stato in cui versano alcune delle nostre vie.

Continueremo nei nostri interventi di manutenzione straordinaria anche nelle prossime settimane, iniziando quel percorso che ci consentirà di migliorare in maniera significativa le condizioni delle nostre strade.

Il secondo rilievo riguardava l’eventuale sperpero di denaro pubblico trattandosi di una strada che sarà interessata dai lavori di rifacimento della fogna bianca da parte dell’Acquedotto Pugliese. Spiace comunicare, a tal riguardo, che per motivi totalmente estranei alla nostra volontà e che afferiscono alle procedure di affidamento dei lavori da parte dell’AQP, la stessa Società ci ha comunicato che i lavori non riprenderanno prima di un anno.

Si comprende quindi come per noi era diventato inopportuno attendere i tempi tecnici dettati dall’AQP  non avendo più tempi certi sulla realizzazione dei lavori di rifacimento della fogna.

Spero di aver chiarito con questo mio piccolo intervento quelle che sono state le ragioni che hanno portato l’Amministrazione Comunale ad intervenire su Via Cesare Battisti, rassicurando tutti i nostri concittadini sul fatto che gli stessi lavori verranno completati nei prossimi giorni, in quanto sospesi per la concomitanza con la festa Patronale.

RingraziandoLa per la disponibilità porgo a Lei, ai Suoi redattori ed ai lettori i miei più cordiali saluti.

                      IL SINDACO

         Dott.     Stefano  DIPERNA